Archive from febbraio, 2009
Feb 28, 2009 - opinioni    No Comments

Moto Stradali – A cosa serve…

“Pubblico un articolo sicuramente a mio sfavore dato che posseggo una moto stradale, però visto che bisogna essere bipartisan ho deciso di pubblicare lo stesso questa serie di interrogativi che affliggono tutti i possessori di moto che non superano la soglia dei fatidici 250 Km all’ora, e ricordate amici, un R1 è per sempre…”

A cosa serve un parafango posteriore distante 50 centimetri dalla ruota?
A cosa serve una sella rivestita da un solo centimetro di gommapiuma?
A cosa servono le pedane per il passeggero poste a 20 centimetri sotto la sella?
A cosa serve quella piccola unghia di plastica appiccicata sopra la ruota anteriore?
A cosa servono quei silenziatori che passano sotto il sedere di conducente e passeggero?
A cosa serve quel microscopico display che ti da mille informazioni se poi sotto la luce del sole non si vede niente?
A cosa servono quelle sospensioni rigidissime che garantiscono un’ottima stabilità a 200 Km/h se poi ci cammini sempre in città?
A cosa servono quei cupolini che non proteggono dall’aria?
A cosa serve una moto con 180 cavalli alla ruota se non puoi nemmeno superare i 130 Km/h?
Meditate ragazzi, meditate…

DSC00267.JPG

by A l d o b l A
Feb 24, 2009 - blog life    No Comments

MotoDONNA oppure DonnaMOTO ? ?

czechmate_781.jpg

Cari amici motociclisti e non,

eccomi a voi con uno dei miei banali articoli ! !

 

Questa settimana ho trovato una foto molto particolare, credo di aver scovato la vera “MOTODONNA” o la vera “DONNAMOTO“!

Già vedo tutti i singles del Club correre dal concessionario più vicino per accaparrarsi l’esemplare! Vi posso assicurare che ci sono solo pochi pezzi!! Per fortuna i Singles del MotoClub ROMBO DI MAKALLA non sono molti…mi sembra, correggetemi se sbaglio, facendo un rapido calcolo con l’aiuto della calcolatrice di averne contati, uhm, QUATTRO o CINQUE!

eicma-2008-motociclo.jpg

Quindi dovete affrettarvi.

Logicamente, su questa moto possono salire tutti i “Membri” del nostro MotoClub!

Cavolo non ci saranno più le solite dispute sulle differenze tra Ducati, Bmw, Honda. Penso che però un bel pò di invidia la proveremo tutti vedendo “Montare” questo mezzo a qualcun’altro.

Avrei molte domande su questa moto, ma una su tutte: Come si farà a guidare?

A voi i commenti… scatenatevi!

by A l d O b l A

Feb 18, 2009 - sfoghi    No Comments

Motociclisti: categoria di strafottenti, imprudenti e incoscienti…?

incidente_moto.jpg

I telegiornali trasmettono molto spesso scene di incidenti a dir poco raccapriccianti, dove le auto, a causa dell’elevata velocità si riducono a brandelli. Lamiere accartocciate che nulla hanno a che vedere con quanto originariamente rappresentavano.
Altro che air bag, cellule di sopravvivenza, cruscotti imbottiti, volanti collassabili e cinture di sicurezza con pretensionatori.
Tutto va a puttane quando un’auto si sbriciola dinnanzi ad un urto a velocità elevata.
La causa è sempre la velocità poiché in un’auto difficilmente ci si fa male in un incidente dove i mezzi transitano a ritmi non sostenuti.
Qualche graffio, qualche contusione, molto spavento, e niente più. Però la stampa, stranamente, dinnanzi a questa moria di automobilisti non calca la mano (o non vuole poiché l’auto rappresenta il pane per tutti).
Ci si limita solo alla mera elencazione del numero delle vittime ed alle eventuali cause che sono come sempre la velocità, il sonno, l’alcool, la droga, ricorrendo per di più ad agghiaccianti statistiche di mortalità rispetto agli anni precedenti.
La stessa cosa non accade invece per gli incidenti motociclistici, peraltro causati nella maggior parte da scooteristi, dove invece la notizia viene evidenziata con toni gravi e dove molte volte viene usata la frase: “motociclista si schianta”, che generalmente definisce l’epilogo di un incidente che vede coinvolto un mezzo a due ruote.
E quando si dice “motociclista si schianta” si immagina sempre un kamikaze che a velocità pazzesca perde il controllo del mezzo e si va a spalmare su un palo o su un guard rail.
Oppure ancora: “motociclista si schianta contro un’auto”.
E lì tutti a pensare a questa moto che per motivi sempre legati ad una folle corsa ed alla leggerezza del suo conducente abbandona la sua traiettoria per andarsi a disintegrare sull’auto di un povero disgraziato che veniva in senso contrario.
Non si danno spiegazioni sulla causa dell’incidente e il più delle volte si ricorre alla solita formula: “le cause dell’incidente sono al vaglio delle forze dell’ordine, ma si presume che l’alta velocità sia alla base di tutto”.
E si, perché quando un centauro, motociclista o scooterista che sia, muore o si procura gravi lesioni in un incidente allora la causa sarà sempre e solo quella: l’alta velocità e la mancanza di prudenza.
Ed allora ecco tutti puntare il dito sui motociclisti, categoria di strafottenti, imprudenti ed incoscienti.
Ed ecco allora che sorgono come funghi predicatori saccenti che fanno andare in fibrillazione i nostri legislatori che poi finiscono per produrre leggine, divieti, obblighi, restrizioni, inasprimenti.
Ma chi non capisce un tubo di moto non può immaginare che su un mezzo a due ruote, dall’equilibrio instabile come mai, si può avere un incidente mortale andando a 50 Km/h o anche meno.
Basta che qualcuno ti tagli la strada o ti costringa ad una manovra brusca che ti porta a finire chissà dove, e sei bello che fritto.
Ma un motociclista che va a finire su un palo, un albero, un muretto o su un guard rail o che prende di petto un’auto, o che inspiegabilmente esce di strada (magari per colpa di una irregolarità del manto stradale) è sempre uno che si “schianta”, anche se tutto avviene a velocità di codice!
Ma purtroppo lui è un motociclista, strafottente, incosciente e imprudente.
C’è una spiegazione a tutto questo? Forse si!
La colpa è di quei conduttori di mezzi a due ruote, che per l’appunto non chiamo motociclisti, che con le loro scorrerie hanno oscurato l’immagine del buon motociclista, rendendolo agli occhi di chi osserva come un soggetto strafottente ed inosservante delle regole.
E come tutti sappiamo, non è difficile fare di un filo d’erba un intero fascio!

by A l d O b l A

Feb 16, 2009 - blog life    1 Comment

FACEBOOK … I NO E I NI….

facebook.jpg
 
Visto che nessuno ti ha obbligato ad iscriverti su Facebook, la risposta è semplice… bastava non iscriverti!!!
 
1.jpg

 

Avete provato, e mi rivolgo agli iscritti di Facebook, a digitare su Google il vostro nome e cognome? In cima alla ricerca uscirà il vostro profilo, la foto, e tutti i dati personali che avrete voluto condividere con la community.

Sapete che se volete cancellare il vostro account perchè vi siete resi conto di quanto sia maledettamente invasivo, non potete farlo?!
Tutto questo è Facebook, la moda dilagante del momento. Ognuno ha le mode che si merita, aggiungo io…
Facebook è un passepartout che chiunque al mondo può utilizzare per farsi i CAVOLI vostri e sapere che siete iscritti ad un social network e chi sono i vostri amici, le vostre abitudini, le frequentazioni. Quello che mi disturba non è tanto il ritrovo virtuale, ma è il fatto che sia un “luogo” troppo aperto e massimamente lesivo della privacy. Tutti pronti a fare denunce se qualcuno ci manda a casa pubblicità non richiesta e poi non ci rendiamo conto di come le nostre informazioni personali siano alla mercè di tutti, che possono essere usate per le finalità più ambigue, la meno nociva delle quali è diffondere spamming.
Nessun luogo al mondo dovrebbe minare il diritto sacro all’anonimato e alla riservatezza personale. Facebook, invece, se ne frega.
Noi che ci dobbiamo già sputtanare quotidianamente a portare in giro le nostre facce, evitiamo di mostrarle al Web e opponiamo un fermo.
NO, assoluto all’indicizzazione dei propri contenuti sui motori di ricerca. E’ vergognoso che chiunque, digitando un nome e cognome su google, possa trovare il profilo con i dati dell’iscritto, la sua foto e l’elenco dei suoi amici e delle proprie frequentazioni.
Inoltre, è possibile “disattivare” un account (che cazzo vuol dire?!) ma non cancellarlo definitivamente, se non attraverso un percorso lunghissimo e laborioso, il più delle volte minacciando di adire a vie legali.
NO, alla diffusione planetaria di Facebook, esigendone una rapida regolamentazione al fine di tutelare la privacy degli iscritti ed evitare situazioni potenzialmente molto pericolose.
In ogni caso, se proprio non riuscite a dire di no (un pò per sfinimento) agli inviti a registrarvi da parte di amici insistenti, fate notare loro questi aspetti non molto conosciuti di Facebook, e se decidete di iscrivervi, fatelo con un nome di fantasia, inserendo dati non riconducibili a voi, utilizzando una mail temporanea o comunque MAI l’indirizzo che usate di solito e, ma questo è persino superfluo, NON pubblicate MAI la vostra foto.

MA LA STORIA …CONTINUA…..

 

Dedicato a tutti i visatori del nostro Blog iscritti a feisbuc…  CANCELLATEVI (io dovrei farlo il primo)!!!

Feb 15, 2009 - blog life    No Comments

BMW S 1000 RR – Foto Esclusive

bmw-s1000rr-superbike-03.jpg

 
Ecco le bellissime foto della BMW S 1000 RR che debutterà nel prossimo Campionato Mondiale Superbike.
Dopo le news, gli scoop e le grandi attese di tutti gli appassionati BMW il debutto sarà cavalcato dallo spagnolo Ruben Xaus e l’australiano Troy Corser, due grandi piloti per il debutto di BMW nel Campionato Mondiale SBK 2009.
Ad accompagnare la BMW S 1000 RR in queste immagini è invece una splendida ragazza BMW…
 
Chissà se questa moto darà del filo da torcere alla Ducati 1198! Lo vedremo presto…

Un saluto affettuoso a tutti

 

bmw-s1000rr-superbike-01.jpgbmw-s1000rr-superbike-04.jpg

 

 

Feb 13, 2009 - blog life    2 Comments

LA MOTO WC (un cesso di moto ! ! !)

moto-strane-16.jpg

Carissimi soci, eccomi di nuovo con un argomento più che mai di attualità, quale sia la migliore moto.

Assodato che le Ducati sono le “migliori” moto al mondo, ecco quella che viene subito dopo, al secondo posto, (pensate tutte le altre dalla terza in giù), la Moto W.C.!!

Moto lenta, inguidabile, “bruttina”, scomoda ma sicuramente utile in determinate occasioni!! Oggetto desideratissimo dal sottoscritto visto le mie ben note fughe serali e/o notturne degli ultimi anni!!

Una vera comodità… ;|

Pensate che bello non dover lasciare gli amici motociclisti e poter concludere con gli stessi la serata in moto!

Cosa ne pensano i riders?

P.S. Le HONDA sono all’ultimo posto della classifica sopra riportata.

by A l d O b l A

Feb 8, 2009 - blog life    No Comments

Premiazioni MotoTurismo 2008 – Co.Re Calabria

Cari Amici,

sabato 7 Febbraio ci siamo recati a Cetraro (una bellissima località sul Tirreno, in Provincia di Cosenza), per assistere alle annuali premiazioni del settore Turismo indette dal Comitato Regionale FMI Calabria. La giornata è stata bellissima, ricca di avvenimenti e di premiazioni (purtroppo il ns. MotoClub non ha ricevuto nessun riconoscimento…), ma io non sono qui per raccontarvi della giornata in se (ci penseranno altri), ma bensì di un evento che ha suscitato in me una grandissima commozione, vorrei raccontarvi delle pessime condizioni lavorative a cui è costretto il nostro collaboratore di segreteria, il caro ALFONSO TASCIO. Pensate che ieri era Sabato e già il nostro caro amico non doveva trovarsi a lavoro (per giunta lontanissimo da casa), inoltre (e le foto lo provano) guardate in che condizioni è costretto a lavorare il nostro caro amico (che in alcuni frangenti è il nostro salvatore della Patria), a consegnare tessere, portachiavi, bollini, licenze turistiche e quant’altro abbisogna a tutti noi motociclisti iscritti alla FMI. Dopo aver constatato tali condizioni lavorative (peggio dei bambini sfruttati nel terzo mondo),

SUC50002.JPG

 (L’ufficio mobile di ALFONSO, il baule di una Punto)

 

il ns. motoclub ha deciso di promuovere una raccolta fondi per l’acquisto di un Camper dotato di tutti i comfort, per poter meglio ospitare il nostro caro ALFONSO e per potergli far eseguire il proprio lavoro in maniera corretta e diligente. Il n° di conto corrente per la raccolta è 0966614801, mi raccomando, non siate tirchi che un altro ALFONSO TASCIO non lo troveremo da nessuna parte!!!

SUC50001.JPG

 (guardate il nostro gladiatore ALFONSO, tale posizione a lungo andare fa venire il mal di schiena, bisogna interpellare gli RLS della FMI!!! Inoltre, con tutta quella confusione qualche furbetto lo si trova sempre, guardate il Presidente di un motoclub del Crotonese ha appena “rubato” un annuario dalla macchina del nostro carissimo amico)

 

P.S. il presente articolo è stato scritto per sorridere un pò e soprattutto per fare un plauso al nostro ALFONSO che realmente ci da una grossissima mano con la burocrazia Motociclistica tanto odiata da noi, grazie ALFO.

Un saluto affettuoso a tutti

by A l d O b l A

Feb 7, 2009 - tecnologia    No Comments

La moto “Monoruota”

moto-strane-10.jpg

E questa novità?

Dite la verità, non Vi aspettavate una Moto così!

Eccovi una vera chicca motociclistica:

la MOTO MONORUOTA.

Ora mi chiedo: Ma come cavolo si farà a guidare? Come e per quale strana magia resta dritta?

Sono certo che il Presidente del nostro MotoClub ha una spiegazione anche per questa Motostranezza!

Sarà mai commercializzata? credo di no… troppo strana e secondo me difficile da guidare, inoltre non credo che raggiunga elevate velocità!

Voi cosa ne dite?

Credete che il nostro Mimmo Jolly riesca a schiacciare più ciclisti visto la dimensione della ruota? Credete che per FRONZO sia più facile fare manovre con questa moto o con la sua Rocket III? Pensate che il nostro super Natalino sgommi di meno con questo mezzo che con la sua moto giusta??

E cosa ne dite dell’impianto frenante?

Avrà l’ABS? E funzionerà meglio o peggio di quello della K1200R?

Fate le vostre sincere e serene considerazioni!

Un saluto affettuoso a tutti

by A l d O b l A

 

P.S. che dire dell’alettone che fa molto Tamarro? …e quanto costerà cambiare il pneumatico? Infine, pensate cosa succede quando piove!!!!

Pagine:12»