Archive from marzo, 2009
Mar 31, 2009 - Riunioni & Raduni    2 Comments

XIV Motoraduno Interregionale – Città di Rossano

Ragazzi, ci siamo, la stagione MotoTuristica ha inizio il 5 Aprile 2009 con il I° Raduno regionale. Gli amici del MotoClub Rossano ci ospiteranno al loro raduno come già hanno fatto lo scorso anno (a proposito, dobbiamo ancora ritirare la coppa!!!), siete pertanto tutti invitati a partecipare, il luogo del nostro ritrovo è il solito, alle ore 09:00 da Carlazzo.
Mi raccomando, non mancate e siate puntuali.
Un saluto affettuoso a tutti
motraduno09.jpg

P.S. Vi ricordo che il motoraduno da diritto all’accredito dei punti chilometrici per la partecipazione al primo TTM (Tourist Trophy Makalla).

Mar 29, 2009 - blog life    1 Comment

La patente a punti si ricarica… ecco come

ricarica_patente_a_punti.jpg

Ecco in vendita le nuove ricariche per la patente a punti, con soli 50 euro ricarichi 5 punti. Le ricariche si possono acquistare presso tutte le questure, i tabaccai e gli uffici postali 🙂

Vi piacerebbe!

I realtà i punti della patente possono essere recuperati tramite appositi corsi di aggiornamento (approfondiremo successivamente) o facendo i bravi per la strada. Ma quanto bravi? Per quanto tempo?

Se siamo in possesso di tutti i nostri punti (20) ogni 2 anni passati senza infrazioni la nostra patente sarà ricaricata di 2 punti fino ad un massimo di 30.

Se il credito sulla patente è inferiore a 20 ma maggiore di zero, trascorsi due anni dall’ultima infrazione la patente sarà ricaricata fino ad arrivare a 20, indipendentemente dal punteggio precedente.

Il decorrere dei 2 anni dall’ultima infrazione si considerano dalla definizione del verbale, ossia:

  • dal giorno in cui si paga il verbale;
  • dopo 60 gg dalla notifica del verbale (sempre che lo stesso non venga pagato prima);
  • se si presenta il ricorso entro i 60 gg dal ricevimento del verbale, dalla data di rigetto del ricorso da parte del giudice.

Se il credito della patente a punti arriva a zero… tanti auguri per l’esame!

by A l d O b l A
Mar 28, 2009 - blog life    1 Comment

Benvenuto tra noi… BompiX ! ! !

DSC00342.JPG

Adesso non faremo più i fessi con le nostre moto, adesso non criticheremo più i nostri amici possessori di Sputer (scooter-oni), adesso il caro Mimmo Jolly non prenderà più in giro le plastiche del nostro MotoClub… voi direte perchè???? Perchè da ieri il nostro caro amico Michele “BompiXgnano” è entrato a far parte della categoria dei “veri” motociclisti, si, infatti ha appena acquistato una bellissima Yamaha XJ6 nera, nuova fiammante, senza un benchè minimo particolare in plastica. Quindi, adesso, come effettivamente qualcuno commenta, siamo rimasti solo io ed il ragggioniere con delle moto di plastica (tocca a noi cambiarle ora!!). Cari amici, d’ora in poi preparatevi a veder scorrazzare lungo le nostre strade (San Nicola, Melissa, U Petraru) un puntino nero lucido, perchè non avrete nemmeno il tempo di vedere e poter distinguere il mezzo del Bompix…

Tanti auguri Mik

DSC00346.JPG

by A l d O b l A

Mar 25, 2009 - Riunioni & Raduni    2 Comments

Convocazione Assemblea Ordinaria dei soci – Lunedì 30 Marzo 2009

Assemblea03.jpg

Carissimi soci, in data 30 Marzo c.a. alle ore 21:00 si terrà una riunione presso i locali della Parrocchia Santa Teresa d’Avila sita in Strongoli Marina, per trattare i seguenti punti:

– rinnovo tesseramento Anno 2009 – Bilancio Iscritti;

– inizio stagione mototurismo 2009;

– I° trofeo MotoTurismo ROMBO DI MAKALLA;

– bilancio associazione fino a Marzo 2009;

– varie ed eventuali in merito.

Sicuri di avere una presenza numerosa vi saluto affettuosamente.

Agostino De Tursi

Mar 25, 2009 - blog life    1 Comment

Tecniche di guida, dove guardare in curva

Amici, soci, membri, lettori…rieccoci per cominciare a valutare le tecniche di guida, cominciamo a valutare quei comportamenti che, se osservati, consentiranno anche al membro motociclista Helmixx di essere finalmente a rischio autovelox, e ai rimanenti membri del club di ridurre i tempi di attesa (su Alfonso non abbiamo ancora speranze).

Attenzione!!! L’argomento da trattare non è cosa semplice. Il dilemma è: addentrarci negli aspetti prettamente tecnici con alcune considerazioni sulla fisica dei veicoli o trattare l’argomento “come se parlassi a un bambino di 4 anni”? Qualcuno si ricorda da dove cavolo ho preso la citazione?

Considerando che, Fa=Pa*f… no, non ci siamo.

Allora bambini, riproviamo! …questa l’ho capita solo io :( Prima di inserirci nei meandri del punto di corda, dello spostamento del peso, e di chi più ne ha più ne metta, sono a mio avviso importanti alcuni semplici ragionamenti. La guida deve essere la giusta combinazione di istinto, tecnica ed intelligenza. L’una senza le altre creano un motociclista ad alto rischio. Possiamo anche essere a perfetta conoscenza delle tecniche che consentono a Valentino Rossi di primeggiare, ma se non dovessimo riuscire ad abbinarle ad una buona dose di materia grigia… sono cacchi amari! A questo punto cominciamo.

corso guida - punto di cordaRaider! Per poter correttamente inclinare la moto ed inserirci nel modo ideale nella nostra adorata curva dobbiamo imparare a guardare nella direzione giusta. A parte l’ovvia considerazione che in questo modo riusciamo ad individuare con un maggior anticipo gli ostacoli posti sulla carreggiata, proiettando lo sguardo alla maggior distanza possibile, più facilmente riusciremo ad inclinare la nostra 2 ruote. Spesso si tende ad impostare la curva osservando lungo la linea del corpo moto (linea rossa). ANATEMA!!!

Potrà risultare cosa scontata ma vi garantisco che non è così! Forse dovrei cominciare a citare qualcosa sulla psicologia del conducente, ma mi limito a dire che è cosa naturale, in particolare quando il panico fa capolino, prepararci all’urto guardando l’ostacolo contro cui rischiamo di accartocciare la nostra unica vera ragione di vita (forse ho un po’ esagerato?) ossia il punto A del bellissimo disegno e a irrigidire la nostra muscolatura. Cosa da considerarsi assolutamente controproducente.

La corretta direzione dell’area in cui osservare deve essere nel punto più avanzato alla nostra portata (linea verde). Solo in questo modo possiamo riuscire ad anticipare l’inclinazione della moto in funzione del raggio della curva. Non è cosa semplice … se dovessimo avere problemi di vista poi, non ne parliamo (ogni riferimento è puramente casuale).
Prevedere la traiettoria, le variazioni di raggio (tipiche della parte iniziale e terminale) della curva sono l’elemento base per riuscire a tenere il nostro mostro inclinato per tutta il raggio della stessa, per poterlo raddrizzare progressivamente e senza brusche manovre, e per poter cominciare ad aprire la manetta sempre in modo dolce, evitando spostamenti di carico improvvisi che metterebbero a dura prova l’efficienza delle nostre costosissime diablo (parliamo di pneumatici).
D’altra parte provate a pensare come potremmo riuscire a dirigere la nostra motocicletta verso il punto B fissando il punto A. Chiaramente, tenendo in considerazione che il nostro bolide procede nella curva, dovremo mano a mano che avanziamo, spostare il nostro sguardo sempre più in avanti in modo tale da mantenere il nostro punto di osservazione nella parte più avanzata della visuale. Ragazzi questa è una cosa importante!

Mar 21, 2009 - blog life    No Comments

La Lambretta più veloce del West (e dell’Est)

100mph_lambretta_2009_01.jpg

La Lambretta colpisce ancora. L’indimenticabile scooter milanese sembra non conoscere età, e lo dimostra con questa sua ennesima evoluzione in chiave sportiva, realizzata dall’inglese 100mph Lambretta Club.

Il prototipo in questione è stato progettato per diventare la Lambretta più veloce sul quarto di miglio, capace di raggiungere velocità prossime ai 180Km/h. Mica pochi visto che, nonostante il passo allungato, freni e ruotine sono rimaste le stesse del modello originale!

Il motore ovviamente è cambiato, ora monta un 250cc a 2 tempi super elaborato.

by A l d O b l A

Mar 21, 2009 - blog life    1 Comment

Finalmente, la moto adatta alla donna

 

moto-woman.jpg

Cari amici,

sappiamo tutti quanto le donne hanno paura e/o terrore del mezzo a due ruote ! !

Nessun problema…ecco il “mezzo” adatto!

Una moto che non è pericolosa, richiede poca manutenzione (giusto la pulizia del “filtro”), non inquina (emissioni 0, euro 10)  e inoltre non sporca l’ambiente anzi lo tiene pulitissimo.

Pensate ai soldi che risparmierebbe il Nostro Presidente (vedi il costo dei tagliandi e della manutenzione ordinaria e sopratutto Straordinaria della sua VT 750).

Se posso aggiungere un commento vorrei dire che vedo questa “moto” il mezzo del futuro di molti di Noi (alcuni di noi già la utilizzano e ne sono pienamente soddisfatti, vedi Mimmo Jolly, Pino “oramai disperso” Calizzi, Franchino Valente ed ultimamente anche Lerose).

Un saluto affettuoso a tutti

by A l d O b l A

Mar 21, 2009 - sport    No Comments

F1, titolo a chi vince più gare

Ogni tanto un articolo sulle (tanto odiate) macchine ci fa bene…

Niente medaglie, niente cambio dei punteggi (si andrà sempre da 10 a 1 per i primi otto), ma da quest’anno uguale rivoluzione in Formula 1. La Fia, infatti, ha deciso che il titolo piloti verrà assegnato a chi vincerà più gare, indipendentemente dal numero di punti totalizzato. Se due o più piloti termineranno il campionato con lo stesso numero di successi, la corona iridata finirà a chi avrà ottenuto il miglior punteggio.

Alle spalle del campione del mondo, la classifica generale verrà determinata dai punti raccolti durante l’anno. Nessuna variazione, invece, nella graduatoria del Mondiale costruttori, determinata dai punti che i piloti di ogni team guadagneranno in ciascuna corsa.

Bocciate, dunque, la  proposta di Bernie Ecclestone, favorevole all’assegnazione di medaglie sul modello olimpico, e quella avanzata dall’associazione delle squadre, che avrebbe voluto modificare la ripartizione dei punti: 12 al primo, 9 al secondo, 7 al terzo.

C_27_articolo_21640_GroupArticolo_immagineprincipale.jpg

TEST
Le novità regolamentari annunciate a Parigi riguardano anche i test. I team potranno far scendere in pista giovani piloti tra l’ultima gara della stagione e il 31 dicembre dello stesso anno. L’ipotesi riguarda solo coloro che non abbiamo partecipato a più di due eventi di Formula 1 nei precedenti 24 mesi o che non siano stati impegnati su una monoposto per più di quattro giorni nello stesso periodo.

COMUNICAZIONE
La nuova svolta, che si aggiunge a quelle approvate già nei mesi scorsi, coinvolge anche la comunicazione e i media. “La Fia renderà pubblici i dati del peso di tutte le monoposto dopo le qualifiche. Per maggiore chiarezza nei confronti di spettatori e media – si legge nel comunicato Fia – le gomme da bagnato verranno definite intermedie e quelle da bagnato estremo wet“.

I piloti dovranno essere a disponibili per tifosi e addetti ai lavori: “Il primo giorno di prove libere tutti i piloti dovranno essere a disposizione per firmare autografi negli spazi individuati nella pit-lane. Quelli eliminati nelle qualifiche, dovranno essere a disposizione per le interviste immediatamente al termine di ogni sessione”.

Lo stesso vale per ogni concorrente costretto al ritiro in gara e per quelli che saliranno sul podio al termine del GP. Ogni team, infine, dovrà schierare un portavoce in grado di rispondere durante la gara alle troupe televisive accreditate.

BUDGET LIMITATO
Sul fronte del taglio dei costi, novità per il 2010. Al posto di correre con l’attuale regolamento, che deve rimanere stabile fino al 2012, le squadre che lo vorranno potranno anche gareggiare con un budget non superiore ai 33 milioni di euro. Questa cifra dovrà coprire qualsiasi spesa, dall’ingaggio dei piloti a quello dei team manager. Alle squadre che opereranno in questo regime “sarà consentita una maggiore libertà tecnica: aerodinamica più efficiente (ma standard), ali mobili, motore non soggetto ad un limite di giri o al congelamento dello sviluppo”.

Mar 20, 2009 - blog life    5 Comments

Tanti AUGURI “Imperatore” Carlazzo

SUC50043.png

A poco più di una settimana dal compleanno del Presidenticchio, festeggiamo un compleanno MOLTO ma MOLTO più importante (scherzo Mimminè!!!), quello del PRESIDENTE, nonchè IMPERATORE, nonchè ZAR, nonchè BOSS, nonchè DIRETTORE, nonchè CONDOTTIERO, nonchè GUIDA SPIRITUALE, nonchè RESPONSABILE, nonchè DIRIGENTE, nonchè REGGENTE, nonchè MANAGER, nonchè AMMINISTRATORE (credete che possano bastare gli aggettivi????) del nostro Moto Club…

Più semplicemente, festeggiamo il compleanno del nostro caro AMICO Carlo.

Tanti Auguri di cuore…

2072930658.JPG

Il tempo passa veloce per tutti … scorre via come acqua di sorgente … tu sorridi! Goditi questa giornata e tutti gli altri giorni della vita! Buon compleanno!

by A l d O b l A

Mar 17, 2009 - sport    No Comments

La FIM annuncia la lista provvisoria MotoGP

Lunedì, 16 Marzo 2009

n496826_rossi2.original.jpg

A poco meno di un mese dall’inizio del Campionato del Mondo MotoGP, ecco la lista provvisoria dei partecipanti alla massima competizione su due ruote

Con il Campione del Mondo Valentino Rossi, che come di norma manterrà il numero 46, tra le principali novità troviamo i rookie Takahashi, Kallio e Canepa, il grande ritorno di Gibernau, e Jorge Lorenzo che da quest’anno correrà con il 99.

Ultimo ingresso nella lista quello di Marco Melandri, che correrà nel 2009 con l’Hayate Racing Team.


3. DANI PEDROSA, REPSOL HONDA TEAM – HONDA
4. ANDREA DOVIZIOSO, REPSOL HONDA TEAM – HONDA
5. COLIN EDWARDS, MONSTER YAMAHA TECH 3 – YAMAHA
7. CHRIS VERMEULEN, RIZLA SUZUKI MOTOGP – SUZUKI
14. RANDY DE PUNIET, LCR HONDA MOTOGP – HONDA
15. ALEX DE ANGELIS, SAN CARLO HONDA GRESINI – HONDA
24. TONI ELIAS, SAN CARLO HONDA GRESINI – HONDA
27. CASEY STONER, DUCATI MARLBORO TEAM – DUCATI
33. MARCO MELANDRI, HAYATE RACING TEAM – KAWASAKI
36. MIKA KALLIO, PRAMAC RACING – DUCATI
46. VALENTINO ROSSI, FIAT YAMAHA TEAM – YAMAHA
52. JAMES TOSELAND, MONSTER YAMAHA TECH 3 – YAMAHA
59. SETE GIBERNAU, GUINEA ECUATORIAL TEAM – DUCATI
65. LORIS CAPIROSSI, RIZLA SUZUKI MOTOGP – SUZUKI
69. NICKY HAYDEN, DUCATI MARLBORO TEAM – DUCATI
72. YUKI TAKAHASHI, SCOT RACING TEAM MOTOGP – HONDA
88. NICCOLO CANEPA, PRAMAC RACING – DUCATI
99. JORGE LORENZO, FIAT YAMAHA TEAM – YAMAHA

Pagine:123»