Archive from ottobre, 2009
Ott 31, 2009 - Test moto    No Comments

Test Aprilia RSV4R: è una 1000, ma ricorda una supersport

aprilia_rsv4_r_2010_01.jpg

Castrezzato (BRESCIA) 28 ottobre 2009 – Abbiamo testato in anteprima sul circuito di Franciacorta l’Aprilia RSV4R, versione meno raffinata rispetto alla Factory ma non per questo meno efficace. Per contenere il prezzo in 16.200 euro (chiavi in mano) non ha più il motore regolabile all’interno del telaio, le sospensioni Öhlins, le parti in carbonio e i cerchi forgiati. Alla guida, la differenza maggiore con la versione top è data dall’aggravio di peso prodotto dai cerchi (+ 4 kg): nel cambio di direzione delle curve più impegnative, la “R” è meno rapida rispetto alla Factory, ma c’è anche una sensazione di maggiore solidità, soprattutto all’anteriore. Rimane il fatto che per dimensioni e rapidità la RSV4 ricorda più una 600 “vitaminizzata” piuttosto che una 1000. La percorrenza di curva e la velocità di esecuzione delle manovre sono eccellenti, e, in alcuni casi, ci sembra di poter piegare all’infinito prima di strisciare gli stivali. L’avantreno è stabile, preciso, rapido a raggiungere la linea giusta e sempre pronto a correggerla: una vera sicurezza. Le sospensioni sono ottime: la forcella Showa è ben sostenuta in frenata e “ritorna” con progressione in ingresso curva, quando si rilascia il freno; il “mono” Sachs si estende bene nei trasferimenti di carico sulla ruota anteriore, offrendo un contatto costante tra ruota posteriore e asfalto e offre il giusto sostegno anche nelle uscite di curva più aggressive. Qui l’erogazione molto regolare e l’acceleratore di tipo Drive by wire, che mostra una risposta identica a quella di un comando tradizionale, consentono di scaricare a terra i CV, proprio quando servono, e rendono ben controllabili eventuali perdite di trazione. I 180 CV dichiarati sembrano veritieri, la coppia del V4 è ottima, e ancor più l’allungo: rispetto ad un quatto cilindri in linea ne ha sicuramente in più, forse addirittura 1.000 giri. I rapporti ravvicinati, poi, aiutano a tenere sempre “a regime” il motore, e le cambiate sono veloci e precise sia a salire sia a scendere. Solo uno il frangente in cui la RSV4 ci ha convinto meno: la frenata. Nelle staccate più violente il retrotreno serpeggia leggermente ma, grazie all’efficace antisaltellamento l’ingresso in curva avviene senza problemi. La forza frenante del doppio disco anteriore è leggermente inferiore alle aspettative e la risposta alla leva un filo “spugnosa”, anche se molto modulabile.

00.jpg
Ott 31, 2009 - Riunioni & Raduni    No Comments

Trofeo Turistico Regionale 2009

Questo Comitato Regionale , preso atto , delle vicende che hanno contraddistinto l’ultima prova del TTR svoltasi nel contesto del motoraduno Terremoto di vino , in località Torre Melissa ( KR ) lo scorso 25/10/2009 .
Preso atto della segnalazione a firma del Presidente del MotoClub I Lupi in Sella Fagnano Castello ;
Sentito il Direttore di Gara della manifestazione

rileva

la validità della prova ai fini del Trofeo Turistico Regionale avrebbe potuto essere compromessa solo nel caso di annullamento della manifestazione ; rilevato altresì che il motoraduno risulta regolarmente effettuato in tutte le sue fasi ;
rilevato che non risulta presentato alcun reclamo accompagnato dal pagamento del relativo gravame nel corso della manifestazione , e che in ordine ai risultati della stessa ( classifiche di giornata ) nei 30 minuti successivi alla loro pubblicazione , egualmente non risulta essere stato proposto reclamo;
rilevato che esula dai poteri del Direttore di Gara decretare la revoca della validità ai fini del TTR di una manifestazione che non sia stata per altre ragioni interrotta o annullata

P.Q.M.

Il Comitato Regionale dichiara che la prova TTR sopra detta , svoltasi a Torre Melissa in data 25 ottobre 2009 è da ritenersi perfettamente valida ai fini della classifica TTR .

Si fa riserva di pubblicare la classifica provvisoria del TTR.

Il CoRe Calabria
Luigi Mamone
Raul Scornaienchi
Giuseppe Mancuso

 

Ott 26, 2009 - Riunioni & Raduni    7 Comments

Rombo di Makalla 1° Motoclub Calabrese

DSC04459.JPG

Cari amici,

ci è appena giunta una notizia che tutti quanti attendevamo con ansia, il nostro motoclub ha vinto il Trofeo Turistico Regionale Calabria 2009. Ebbene si amici, siamo riusciti a farla franca, dopo la dura battaglia intrapresa con il gruppo di Fagnano Castello e con i centauri del motoclub Ruote Selvagge di Reggio Calabria. Come tutti sapete, in primis era stata data la vittoria al motoclub Ruote Selvagge, ma dopo alcuni episodi di irregolarità verificatisi durante la giornata di ieri, il Commissario di Gara, il Sig. Michele Fascì ha deciso di annullare la 6^ tappa TTR di Torre Melissa e di conseguenza considerare valida la classifica dell’ultima tappa tenutasi ad Amendolara in data 12 Ottobre 2009.

Per questa splendida vittoria il Presidente ringrazia tutti i soci che durante il corso di quest’anno ci hanno sostenuto e che, con la loro partecipazione, hanno reso possibile questa bellissima vittoria.

Un saluto affettuoso a tutti, e grazie di cuore.

Immagine.png

Lo Staff del Motoclub

Ott 25, 2009 - Senza categoria    No Comments

Foto Torre Melissa – 24_25.10.2009


Chiudiamo in bellezza la stagione, altro 1° posto per il motoclub Rombo di Makalla

Ott 25, 2009 - blog life    15 Comments

Il nuovo mezzo di Giovanni LeRose

DEDICATO ALLA SIGNORA PINUCCIA

Cari amici, un nostro socio da un po di tempo, si è dotato di un nuovo mezzo di locomozione, e solo oggi finalmente è uscito allo scoperto. La persona in questione è il nostro caro amico Giuann Lerose, che ha acquistato una Honda Shadow VT 750 (come quella che aveva il Presidente, ora Giulio, come quella di Agostinacchio Domenico e come altri 10 o 11 che ce l’hanno a Strongoli). Peccato non vedere più il nostro amico Lerose con la sua beneamata Virago 750, la quale gli permetteva di assumere delle posizioni alquanto aerodinamiche, purtroppo la vita va avanti, i chilometri da fare stanno diventando tanti e il vecchio Viraghino non bastava più. Spero che il nostro amico possa fare un sacco di Kilometri con il suo nuovo mezzo e logicamente in nostra compagnia. AUGURI ! !

Un saluto affettuoso a tutti

DSC04422.JPG
by A l d O b l A
Ott 25, 2009 - sport    No Comments

Superbike, Spies campione del mondo in Portogallo

ben-spies-world-superbike-yamaha-2.jpg

Strongoli (25 ottobre) – Con una vittoria in gara1 e un quinto posto in gara2 del Gp del Portogallo a Portimao, l’americano della Yamaha Ben Spies ha vinto il Mondiale Superbike 2009 con sei punti di vantaggio sul giapponese della Ducati Noriyuki Haga, sfortunatissimo per una caduta in gara1, caduto quando era al quinto posto, e solo secondo nella gara2 vinta dal compagno di squadra Michel Fabrizio.

Gara1.
Ben Spies scatta al comando dalla pole-position (l’11^ nella stagione), e non molla mai il primo posto, respingendo gli assalti di Max Biaggi (Aprilia) e centrando il 14° successo in 27 gare, complice anche la caduta di Haga al settimo giro. Al secondo posto il nordirlandese Jonathan Rea (Honda), che nel finale beffa Biaggi. Miglior pilota Ducati al traguardo, quarto, Shane Byrne, autore di grande prova, quinto Michel Fabrizio (Ducati), che compromette la sua gara con una brutta partenza. Buon sesto Leon Camier (Aprilia), ottavo Ruben Xaus con la prima BMW. Fuori gioco entrambe le Suzuki, con Yukio Kagayama caduto e Sylvain Guintoli costretto al ritiro.

Gara2. Spies amministra gara 2 e con il quinto posto si laurea campione del mondo. All’americano bastava un posto tra i primi 6 per aggiudicarsi il titolo, così il neoiridato ha preferito tenere una posizione defilata, non accettando alcun confronto diretto. La Ducati si consola con la terza vittoria stagionale di Michel Fabrizio, mentre sul terzo gradino del podio sale Jonathan Rea (Honda). Ancora una grande prestazione per Shane Byrne (Ducati), nuovamente quarto. Sesto posto invece per Max Biaggi (Aprilia), autore di una gara spettacolare ma con qualche errore di troppo. Nuova prova convincente di Leon Camier (Aprilia), settimo, che ha preceduto Smrz (Ducati) e Troy Corser (BMW). In zona punti entrambe le Suzuki, con Sylvain Guintoli decimo e Yukio Kagayama undicesimo.

Ott 25, 2009 - sport    No Comments

Rossi nella storia, nove volte Campione del Mondo

Valentino Rossi da leggenda. Il pilota della Yamaha, chiudendo al terzo posto il Gran Premio della Malesia, si è laureato per la nona volta in carriera Campione del Mondo. Con il nono titolo mondiale Vale eguaglia il record di un mito del motociclismo come Mike Hailwood.

LA GARA – Gara strana quella di Sepang, la cui partenza è stata ritardata da un diluvio che si è abbattuto sul circuito malese.  Casey Stoner, sotto la pioggia, ha dominato con la sua Ducati sin dai primi giri mentre Valentino, a cui bastava un quarto posto, ha fatto una gara in progressione chiudendo terzo davanti a Jorge Lorenzo. Lo spagnolo della Yamaha ha pagato un errore del suo team ed è stato costretto a partire dai box.

LA FESTA
– Solito simpatico siparietto finale del Dottore insieme agli amici del suo fan club. Vale ha indossato una maglietta con la scritta ‘gallina vecchia…fa buon brodo’ e sulla schiena ‘brodo un cavolo!’ (GUARDA LE FOTO), ironizzando sui suoi 31 anni rispetto alla giovane età dei rivali Lorenzo, Stoner e Pedrosa.

Ovviamente un Valentino raggiante ha commentato: “Ringrazio tutti, è stato un anno difficile e la gara di Sepang ha rispecchiato come è stata l’intera stagione. Ho vinto sei gare e sono stato regolare nella altre”. Sulla maglietta celebrativa della stagione spiega: “Le galline finiscono in brodo quando non fanno più le uova, e il retro della maglietta mostra invece la gallina che cova felice le sue nove uova d’oro: brodo un cavolo…”. E tutti ora aspettiamo anche il titolo numero dieci.

Ott 20, 2009 - Senza categoria    No Comments

Foto Crotone – 18.10.2009


Primo posto, oramai è una consuetudine…

Pagine:12»