Archive from febbraio, 2010
Feb 24, 2010 - blog life    No Comments

Il “Vero motociclista da Bar”

joebar.jpg

è un po lunga però leggetela che è simpatica e alquanto veritiera

Il “Vero motociclista da Bar” e’ colui che, pur possedendo una moto non la utilizza, e quando lo fa’ cerca di farlo per il minor tempo possibile

1. Il “Vero motociclista da Bar” ha altre cose per la testa che vengono prima della moto, nell’ordine di importanza le prime 3 sono:

a- Le donne

b- La birra (o il vino),

c- Il cibo.

2. Se il “Vero motociclista da Bar” organizza un motoraduno deve poi presentarsi rigorosamente in macchina. La proporzione dei Km percorsi in macchina/moto deve sempre assolutamente essere superiore a 20/1.

3. Nel caso in cui il “Vero motociclista da Bar” fosse un accanito frequentatore di piste, deve presentarsi col carrello o col furgone, ed in caso di troppa gente o condizioni meteo dubbie non scaricare nemmeno la moto ma andare direttamente a cercare un buon ristorante.

4. Nel drammatico caso in cui il “Vero motociclista da Bar” si trovasse in pista e ci fossero tutte le condizioni per girare, deve andare molto molto piano in circuito, e deve altresi’ essere in pole position all’apertura del Bar che solitamente c’e’ nel paddock.

5. Quando il “Vero motociclista da Bar” e’ un appassionato di Enduro deve sfoggiare la moto sempre linda e pulita onde dimostrare che lui il fuoristrada non l’ha mai fatto e mai lo fara’.

6. Il “Vero motociclista da Bar” deve schifare e boicottare tutti i motociclisti che fanno piu’ di 20mila Km all’anno.

7. Il “Vero motociclista da Bar” si dimostra tale quando i gommisti non lo ricordano nemmeno per sentito dire.

8. E’ regola d’oro per il “Vero motociclista da Bar” aver bisogno di fare il tagliando solo quando l’olio raggiunge la data di scadenza.

9. Il “Vero motociclista da Bar” che aspiri a vincere l’annuale premio “Shuri-Bar” deve fare il pieno ogni 6 mesi.

10. Il mito per il “Vero motociclista da Bar” e’ cambiare per usura almeno 3 cavalletti laterali nell’arco di 5 anni.

11. Il “Vero motociclista da Bar” deve possedere una moto potente e modernissima che va’ ben al di la’ delle sue limitate capacità di guidaonde avere la fama di uno che va’ forte.

12. Il “Vero motociclista da Bar” deve saper ordinare una birra media guardando negli occhi il Barman.

13. Il “Vero motociclista da Bar” quando e’ in compagnia, deve essere il primo a parcheggiare la moto facendosi imbottigliare paurosamente, perche’ egli gia’ sa’ che sara’ l’ultimo ad andarsene dal Bar.

14. Nel malaugurato caso in cui la conversazioni si sviluppasse attorno alle motociclette, il “Vero motociclista da Bar” deve avere l’accortezza di spostarla su argomenti piu’ edificanti quali le tecniche di riproduzione umana, le birre d’abbazzia o gli spiedini di pesce.

15. Il “Vero motociclista da Bar” deve essere di un’ignoranza abissale per quanto riguarda la tecnica e la meccanica.

16.Il “Vero motociclista da Bar” deve possedere ginocchiere limate da qualcun’altro per esibirle (con discrezione) agli amici al Bar.

17. Il “Vero motociclista da Bar” non deve sapere quanti ottani ci sono nella Super ma deve saper distinguere al primo assaggio una Heineken da una Stella Artois.

18. La proporzione litri di birra/Km percorsi per partecipare ad un raduno non deve mai scendere sotto al 1/20.

19. Il “Vero motociclista da Bar” deve sempre scegliere la via piu’ breve, veloce e dritta per arrivare a destinazione.

20. Il “Vero motociclista da Bar” deve pensare prima a dove berra’ la prossima birra e poi a dove fara’ benzina.

21. Il “Vero motociclista da Bar” deve sapere con certezza che smetteranno prima di fare delle moto che delle birre.

22. Il “Vero motociclista da Bar” si può fermare in compagnia per guardare la corsa in TV, ma solo se e’ una scusa per bere qualche birra.

23. Il “Vero motociclista da Bar” se ha sete non deve accelerare per arrivare prima, deve bensi’ fermarsi immediatamente e cercare un Bar.

24.Se il “Vero motociclista da Bar” possiede una moto che può essere equipaggiata con borse laterali, deve provvedere a riempirle di bottiglie di birra.

25. Alla domanda “quanto fai con un pieno” il “Vero motociclista da Bar” deve rispondere in termini di litri di birra prima di essere in cassa totale.

26. Il “Vero motociclista da Bar” deve sostenere che la birra e’ piu’ importante della benzina perche’ costa 5 volte tanto.

27. Quando ha fatto la cassa in Bar, il “Vero motociclista da Bar” deve uscire dal locale cercando la macchina e non la moto.

28. Pur di non fare le vacanze in moto, il “Vero motociclista da Bar” prende le ferie d’inverno.

29. Nel caso in cui il “Vero motociclista da Bar” sia costretto a fare le vacanza in moto, deve cercare un posto il piu’ vicino possibile e stringere immediatamente fraterna amicizia coi baristi locali.

30. L’unica cosa che può distogliere il “Vero motociclista da Bar” dalla sua Santissima birra e’ una proposta tecnico-riproduttiva del/della partner.

31. E’ concesso al “Vero motociclista da Bar” di avere, durante l’inverno, qualche crisi di astinenza da moto, ma mai da birra.

32. Durante i raduni, il “Vero motociclista da Bar” se ne sbatte le palle del giro della mattina dopo e resta a fare la cassa ad oltranza.

33. Il “Vero motociclista da Bar” e’ oltremodo riluttante ad alzarsi prima di mezzogiorno per uscire in moto.

34. Il “Vero motociclista da Bar” non concepisce l’idea di mangiare un panino ma esige una mangiata sovrumana.

35. La proporzione ore in moto/ore a tavola nell’arco del week end non deve mai scendere sotto al 1/2.

36. Il “Vero motociclista da Bar” non può possesere una Harley Davidson perche’ e’ troppo ovvio e facile lasciarla parcheggiata per delle giornate davanti al Bar.

37. Il “Vero motociclista da Bar” può postare su IHM report di giri immaginari mentre in realta’ e’ rimasto tutto il giorno sul divano con la birra in mano.

38. Il “Vero motociclista da Bar” deve negare ad oltranza che conosce, seppur di vista, Garavaglia o Casartelli, che, per inciso, ne rappresentano l’antitesi.

39. Il “Vero motociclista da Bar” quando e’ in cassa, cioe’ spesso, affida la moto ad un amico e si fa’ portare a casa in macchina.

40. Il “Vero motociclista da Bar” non si sogna nemmeno di uscire al Sabato sera in moto.

41. Il “Vero motociclista da Bar” dovendo scegliere fra un giro in moto ed una partita col computer, prende la macchina e va’ in bar a farsi una birra.

42. Il “Vero motociclista da Bar” non deve aver paura dell’etilometro perche’ sa’ che lo potrebbe far saltare in aria.

43. Durante i rarissimi giri invernali, il “Vero motociclista da Bar” e’ sempre equipaggiato con cordiali o mignon di liquori vari.

44. Il “Vero motociclista da Bar” deve pensare al suo fegato come al carburatore della sua moto.

45. L’unico caso nel quale il “Vero motociclista da Bar” non partecipa ad un cassa-raduno e’ per fare la cassa con altri amici percorrendo meno strada.

46. Il “Vero motociclista da Bar” non si approfitta di Spidi e non lo fa’ ubriacare solo per fargli battere il recordo di sboccate.

47. Il “Vero motociclista da Bar” quando va’ a mangiare la pizza, prima che gli venga portata la sua pizza deve gia’ aver seccato la prima birra media.

48. Il “Vero motociclista da Bar” rimane un essere civile e pensante anche quando fa’ la cassa e non ruba le palline degli alberi di natale.

49. Il “Vero motociclista da Bar” non accampa scuse stupide per non andare in moto con gli amici, dichiare semplicemente che preferisce restare in bar a bere una birra.

50. Nel caso in cui si mettesse a piovere durante un tragitto in moto, il “Vero motociclista da Bar” si ferma immediatamente al primo bar che trova.

51. E’ escluso che il “Vero motociclista da Bar” esca in moto se piove, egli prendera’ la macchina ed andra’ in bar a farsi una birra aspettando che smetta.

52. Nel momento in cui smette di piovere, il “Vero motociclista da Bar” si fara’ un’altra birra aspettando che la strada si asciughi.

53. Il “Vero motociclista da Bar” non si fara’ mai beffe dei tedeschi che girano con moto di 30 anni che perdono i pezzi, perche’ gia’ sa’ che se per caso li ri-incontrera’ in una birreria saranno cazzi acidi.

54. Il “Vero motociclista da Bar” non riconosce una moto vedendola passare, ma conosce per nome tutte le bottiglie che stanno dietro al bancone del bar.

55. Il “Vero motociclista da Bar” quando fa’ benzina pensa a quante birre medie sta’ rinunciando.

56. Da cio’ discende che il “Vero motociclista da Bar” va’ molto piano cercando di consumare meno benzina possibile, perche’ essa toglie sostanza ai fondi destinati alle birre.

57. Quando riceve ospiti, il “Vero motociclista da Bar” non dichiara quale sara’ la meta del giro di domani, bensi’ propone diverse birrerie nelle quali fare la cassa la sera stessa.

58. Il “Vero motociclista da Bar”, nel caso in cui fosse membro dello Spidi Fan Club, ostenta con orgoglio la sua tessera agli amici bevendo una birra.

59. Nel caso in cui il “Vero motociclista da Bar” non sia membro dello Spidi Fan Club, cerchera’ di essere sufficientemente alcolizzato da essere degno della member-card.

60. Se il “Vero motociclista da Bar” si trova di fronte Roberto B. – Lo straniero deve sapere con chi ha a che fare.

61. Quando il “Vero motociclista da Bar” arriva in moto davanti al bar e gli viene chiesto “dove sei stato” deve rispondere di getto “a bere”.

62. Se il “Vero motociclista da Bar” sta’ andando via dal bar e qualcuno gli dice “beviamo una birra assieme?”, prima dell’ultima sillaba si deve già essere tolto il casco.

63. L’idolo del “Vero motociclista da Bar” non e’ Schwantz o chi per lui, e’ colui che gli paga le birre in bar.

64. Il “Vero motociclista da Bar” sa perfettamente che e’ molto piu’ rischioso andare in giro in moto che non stare seduto in bar a bere una birra.

65. Il “Vero motociclista da Bar” dopo che ha bevuto rutta come un ciclope dentro al casco mentre e’ fermo agli incroci e poi fa’ l’indifferente.

66. Il “Vero motociclista da Bar” prima di morire asfissiato si ricorda che ogni tanto il casco va lavato fuori e dentro.

67. Il “Vero motociclista da Bar” possiede una tuta pratica e molto comoda perche’ sa’ che potrebbe avere problemi vista la diureticita’ della birra.

68. Il “Vero motociclista da Bar” ha conquistato nel tempo un parcheggio preferenziale davanti al bar.

69. Il “Vero motociclista da Bar” si ricorda di parcheggiare la moto fuori dai piedi e col bloccasterzo quando va’ in bar, perche’ sa’ che per molto tempo la moto stara’ ferma li’.

by A l d O b l A

Feb 21, 2010 - blog life    9 Comments

Benvenuti tra di noi… e la famiglia cresce!!!

DSC05810.JPG

Cari amici, oggi vorrei dare il benvenuto non ad uno ma a ben due nuovi soci che acquistando un mezzo a due ruote sono ufficialmente entrati a far parte del mitico mondo del Rombo di Makalla. Il primo è il nostro amico Gaetano Zito che ha acquistato una cattivissima Kawasaki Z-750 (vedi foto sopra). Il secondo è il nostro carissimo Piero Romano che, con l’acquisto di una stupenda Harley Davidson FLSTF Dyna Fat Bob si è autocandidato a scalzare dal trono di re della strada il nostro amato zio Enzo. Purtroppo devo dirvi che il nostro Piero stamane è stato un tantino veloce e non mi ha dato nemmeno il tempo di poter scattare una foto alla sua splendida moto. Mi rifarò in futuro, per il momento fatevi un po l’idea del mezzo che ha acquistato guardando la foto sotto… (quello incazzato sopra non è lui, anzi, lui stamane era contentissimo).

A U G U R I ! ! !

Un saluto affettuoso a tutti

08Harley_NYC_d1-073r.jpg

by A l d O b l A

Feb 19, 2010 - blog life    3 Comments

Motociclisti, angeli in terra ! ! !

 

874084625.jpg
Si dice che ogni volta che saliamo in sella ai nostri destrieri insieme a noi salgano pure Angeli e Diavoli…… Chiedeteci cosa sarebbe di noi se un giorno dovessimo rinunciare a questa passione e preparatevi a sentire l’urlo del silenzio, a vedere quello sguardo di bimbo diventare lo sguardo di un marinaio costretto a vivere a terra con il mare in vista o di un pilota che guarda il cielo ancorato a terra… In moto si muore, è vero… ma non esiste modo migliore per vivere il tempo che ci è concesso… E se ancora non lo avete capito… beh, lasciate perdere, non lo capirete mai… Ma se un domani, andando al mare con la vostra famiglia automobilisticamente corretta, dovesse sopraggiungere uno di Noi e vedreste vostro figlio girarsi di scatto e salutare sbracciando come un pazzo, rinunciate a capire anche lui… Lui che nella sua incoscienza vede in Noi quella scintilla che voi non siete stati capaci di scorgere. E se vedrete il Motociclista ricambiare il saluto… beh, non c’è nulla di strano sapete?  Tra Angeli in terra ci si saluta sempre…
Ma questo, chi ha perso le ali, non lo ricorda più…

…Forse…da qualche parte, in cielo, gli Angeli hanno le ali… Qui, sulla terra… viaggiano su due ruote e amano guardare la vita planando bassi e veloci…

by A l d O b l A

Feb 12, 2010 - blog life    2 Comments

Annuncio speciale per tutte le donne

Care Amiche donne,

oggi mi rivolgo a voi Centaurine o Zainetti, che amate tanto il nostro fantastico mondo delle due ruote e vi piace tanto seguire i vostri mariti/fidanzati in giro per la nostra amata Calabria a cavallo dei nostri destrieri di ferro (alcuni sono anche di plastica). E si, visto l’avvicinarsi del San Valentino (festa da me odiata) volevo proporvi un idea regalo per i vostri compagni che tanto sopportano il vostro peso sulla moto e con santa pazienza vi portano dietro ovunque.

Provate a fare una sorpresa al vostro boy come quella in foto e vedrete che ve ne sarà grato a vita, un piccolo gesto (tanto piccolo non direi) per rendere felice il vostro amato e perchè no, per rendere voi stesse felici.

Un saluto affettuoso a tutti.

 

paccoregaloducati.jpg

by A l d O b l A

Feb 8, 2010 - blog life    1 Comment

L’importante che abbia due ruote…

Cari amici,

camminando per le strade di Torretta di Crucoli, mentre lavoravo (si fa per dire), mi sono imbattuto in un oggetto alquanto strano, avente 2 ruote, un manubrio, una sella (diciamo, un pezzo di spugna con un po di finta pelle sopra) ed una marmitta. Diciamo che di primo impatto non avevo capito se fosse un rottame oppure un opera di arte contemporanea tirata fuori dall’ingegno di qualche artista New Age. Analizzandolo ben bene (sono rimasto una mezz’oretta a scrutarlo) ho capito che era uno scooter dell’era del Paleolitico, più precisamente, poteva essere uno ZIP Fast Rider della Piaggio (ma non ne sono sicuro). Logicamente, armato di fotocamera ho fatto una foto a questa splendida scultura. Vedete voi se riuscite a capire di che mezzo si tratta, comunque, il proprietario deve essere un motociclista incallito, visto che pur di girare sul suo amatissimo 2 ruote lo fa con il minimo indispensabile.

Un saluto affettuoso a tutti.

DSC05720.JPG

by A l d O b l A

Feb 7, 2010 - blog life    No Comments

Rombo di Makalla & Picasa Web

Picasa.png

Cari Amici soci,

da oggi il nostro motoclub adotta un nuovo sistema di archiviazione delle immagini, questo sistema si chiama Picasa.

La novità principale è che si possono guardare le foto ad una dimensione più ottimale, quindi carpirne maggiormante i dettagli, inoltre si possono visualizzare in slideshow, scaricarle e condividerle sul proprio sito/blog o facebook direttamente dall’album di visualizzazione. Logicamente, le foto possono anche essere commentate.

Spero che questo nuovo metodo possa essere apprezzato da tutti gli assidui visitatori del nostro sito

Rombo di Makalla sempre al passo coi tempi.

Un saluto affettuoso a tutti

 

P.S. le foto da visualizzare si trovano sempre sulla colonna destra del blog, sotto la voce Picasa 2010.

by A l d O b l A

Feb 7, 2010 - Test moto    No Comments

Yamaha FZ8

Per tutti coloro i quali stavano aspettando quest’ultima bella novità Yamaha eccovi una foto in anteprima ed in esclusiva.

Per vedere le immagini ufficiali bisogna attendere il 12 Marzo, comunque, non credo che la moto si discosterà di molto da questa versione in foto.

Un saluto affettuoso a tutti.

Blax.png

by A l d O b l A

Feb 6, 2010 - sport    No Comments

Calendario MotoMondiale 2010

099.jpg

Calendario MotoGp 2010. La Federazione Internazionale di Motociclismo ha presentato il calendario provvisorio del Campionato del Mondo di MotoGp per la prossima stagione 2010.

Ci sono alcune novità per il Mondiale 2010: ad esempio il GP di Inghilterra si sposta dall’attuale circuito di Donington Park allo storico tracciato di Silverstone. E ancora, dopo che quest’anno all’ultimo momento è stata cancellata la tappa ungherese, ecco rientrare in calendario il Balatonring previsto per il 19 settembre 2010.

11 aprile – Qatar* – Losail
25 aprile – Giappone – Motegi
2 maggio – Spagna –  Jerez
16 maggio – Francia – Le Mans
30 maggio – Italia – Mugello
6 giugno – Gran Bretagna – Silverstone
26 giugno – Olanda** – Assen
4 luglio – Spagna – Catalunya
18 luglio – Germania – Sachsenring
25 luglio – USA*** – Laguna Seca
15 agosto – Repubblica Ceca – Brno
29 agosto – USA – Indianapolis
12 settembre – San Marino – Misano
19 settembre – Ungheria – Balatonring
10 ottobre – Malesia – Sepang
17 ottobre – Australia – Phillip Island
31 ottobre – Portogallo – Estoril
7 novembre – Spagna – Valencia

* Gara Notturna
** Gara disputata il sabato
*** Solo MotoGP

Come ogni anno, Valentino sarà quello da battere e noi tiferemo per lui.

Un saluto affettuoso a tutti

by A l d O b l A

Feb 4, 2010 - blog life    8 Comments

MOTOCICLISTI………GENTE MERAVIGLIOSA

motociclista coccoloso.jpg

….Forse da qualche parte in cielo gli angeli hanno le ali………..Qui sulla terra viaggiano su due ruote

C´e una linea precisa.
Cosi´ netta.
Che divide la citta´ dal Mondo.
Questa linea non ha un nome.
Nessuno l´ha disegnata mai.
Nessuno puo´ vederla.
Chi sta dentro un´automobile non puo´ conoscerla.
E io pero´ la conosco bene.
E la riconosco.
Tutte le volte che vado piu´ in la´.
Quando, con la moto, lascio la citta´
di notte per andare a vedere cosa c´e´ oltre.
E l´aria si fa piu´ fredda.
Umida.
E appaiono i profumi. Profumi che non so dire, che attraversano l´universo davanti al mio naso.
E mi avvolgono in un mondo piu´ tranquillo.
Nel quale entro sereno, guidato dalla luce innocente del mio piccolo faro.
La linea adesso e´ lontana.
I chilometri si arrotolano pigramente nell´orologione illuminato appena.
La lancetta si muove, oscilla ed indica una velocita´ come indecisa.
Ma fuori dalla linea la velocita´ non conta piu´. Nessuno ha fretta.
Nessuno aspetta.
Con gli occhi,distrattamente,seguo un pensiero.

by A l d O b l A

Pagine:12»